AVVISO PUBBLICO
Voucher per la partecipazione a percorsi formativi
destinati alle donne in età lavorativa

Sono 2608 le prime donne che potranno beneficiare del Voucher che la Regione Campania ha messo a disposizione per percorsi formativi destinati alla crescita professionale e alla specializzazione soprattutto in settori innovativi.

L’obiettivo è favorire l’accrescimento delle competenze al fine di facilitare l’inserimento nel mondo del lavoro: un’opportunità imperdibile a disposizione di tante donne della regione per le quali i costi della formazione professionale rappresentano spesso una barriera insormontabile nel conseguimento di una qualifica, oggi più che mai indispensabile per l’accesso, anche in forma autonoma, ad opportunità professionali.

La fascia di età cui è destinata questa iniziativa è volutamente ampia così da coinvolgere dalle più giovani, ancora nel pieno del loro percorso formativo, a quelle che hanno abbandonato il lavoro per dedicarsi alla famiglia, ma ancora animate dal desiderio di “rimettersi in gioco”.

L’intervento offre a tutte le donne in età compresa fra i 18 ed i 50 anni, residenti o domiciliate nel territorio della Campania, un contributo pubblico sotto forma di voucher per un importo fino a 3mila euro per il rimborso totale o parziale delle spese di iscrizione di corsi di formazione autorizzati e di specializzazione o master, con particolare attenzione ai settori che offrono maggiori prospettive di crescita quali, ad esempio, Blu/Green economy e alle professioni cosiddette STEM (Scienze, Tecnologia, Ingegneria e Matematica). Sono riconosciuti:

  1. Corsi di formazione finalizzati al rilascio di qualifica professionale o abilitazione riguardanti profili professionali o figure professionali appartenenti ai Repertori Regionali; Contributo previsto max di 1.800 €lordi
  2. Master di I e II livello, corsi di specializzazione in Italia o in altro Paese appartenente all’Unione Europea. Sostegno max di 3.000 € lordi

Le risorse disponibili ammontano € 1.644.000,00 e saranno distribuite in relazione al principio di omogenea ripartizione su base territoriale, tenendo conto della dislocazione della popolazione femminile residente/domiciliata sul territorio campano.

Diamo uno sguardo ai risultati della prima finestra temporale del bando chiusa il 15 maggio scorso, in base alla presentazione delle domande e all’ammontare delle risorse finanziarie disponibili, richieste, ammesse e residue:

Province N° domande Importo disponibile Importo richiesto Importo ammesso
al 25/06/2020
AV 121 112.748,74 199.814,00 17.250,00
BN 170 73.840,42 266.028,00  22.850,00
CE 471 268.049,34 803.543,00  52.650,00
NA 1.019 887.917,25 1.771.687,00 114.870,00
SA 827 301.444,25 1.384.822,00   64.700,00
Totale 2.608 1.644.000,00 4.425.894,00   272.320,00

A breve verrà comunicata l’apertura della seconda finestra temporale per accedere all’Avviso.

Ancora una volta, la Regione Campania punta sul binomio formazione– occupazione che diventa sempre più rispondente alle necessità del mercato del lavoro, in questo caso coniugando il tema dei diritti delle donne e delle pari opportunità.

Allo scopo di garantire un equo sostegno anche agli ambiti di intervento identificati dall’Avviso, i soggetti erogatori dei servizi formativi non potranno accogliere più di cinque destinatarie dei Voucher.

Sono destinatarie del Voucher le donne in età lavorativa con o senza strumenti a sostegno del reddito, in possesso dei seguenti requisiti:

  • essere residenti/domiciliate nel territorio della Campania (le donne non appartenenti ai paesi comunitari devono essere in possesso di regolare permesso di soggiorno);
  • aver compiuto 18 anni di età alla data di presentazione della domanda;
  • non aver compiuto 50 anni di età alla data di presentazione della domanda;
  • essere titolari di reddito da modello ISEE familiare fino a € 50.000,00.

La procedura valutativa è a sportello e non è prevista, pertanto, una graduatoria dei soggetti ammessi.
Le risorse sono assegnate ai progetti valutati positivamente sulla base dell’ordine cronologico di presentazione e fino ad esaurimento dei fondi disponibili.

Provvedimenti