Microcredito FSE

Un progetto di microcredito imprenditoriale nato dal momento storico e attuato grazie a risorse finanziarie del POR FSE 2007-2013 della Regione Campania.

L'esclusione Finanziaria

La profonda crisi economica mondiale ha causato una prolungata recessione, che sta colpendo milioni di cittadini e imprese in molti paesi dell’Unione Europea, compresa l'Italia.

Tra le tante conseguenze negative, le crescenti difficoltà che incontra chi ha bisogno di credito, ma non è in grado di fornire adeguate garanzie alle banche. Questa situazione è nota come esclusione finanziaria.

I soggetti non bancabili

Le banche italiane, in base agli accordi siglati nell'ambito dell'Unione Europea, hanno adottato criteri sempre più stringenti per concedere credito.

Il razionamento del credito sta facendo crescere rapidamente il numero di soggetti non bancabili. È proprio a questi soggetti che puntano le diverse organizzazioni, pubbliche o private, che attivano progetti di microcredito.

Il microcredito

La dimensione territoriale di questi progetti è generalmente contenuta, ristretta al territorio comunale o provinciale, e altrettanto modesta è la dotazione finanziaria di cui dispone chi promuove l'intervento.

Negli ultimi anni, l'offerta di microcredito è cresciuta, soprattutto per quanto riguarda il microcredito sociale destinato principalmente alle famiglie. Al contrario, l'offerta di "microcredito imprenditoriale", che punta ad aiutare chi intende avviare o potenziare una attività economica risulta meno corposa.

In questo quadro nasce l'iniziativa Microcredito FSE, gestita da Sviluppo Campania per conto della Regione Campania, che utilizza consistenti risorse finanziarie del POR FSE 2007-2013 per avviare un progetto di microcredito imprenditoriale, destinato in primo luogo a giovani e donne.

Vai al sito del MicroCredito

Notizie in Evidenza